Benvenuto nella mia COPERTINA

Non perché la Terra ne abbia bisogno, ma per valutare che forse la compassione potrebbe far scaturire in noi sentimenti utili,e per ricordare quanto la Terra e la materia siano state denigrate e maledette nel corso della nostra non sempre "santa" storia !

LA NOSTRA E' ORMAI UNA SOCIETA' PROFONDAMENTE "MALATA" E FONTE DI CONTAGIOSA DISARMONIA...

L’universo digitale sta creando un clima collettivo omologato e pericolosamente devastante !

[ Immagine dalla rete, luglio 2019 ]

- I SEGNI NEL/DEL CIELO -

Noi che oramai abbiamo invaso tutto e riteniamo di controllare terra, mare, cielo… e noi stessi.  Crediamo di essere i soli e veri protagonisti di tutto: è poi così ?

Dov'è la nostra farneticante "onnipotenza" di fronte al cielo ?

 Ce senti, cerqua ?...

Chi pretende di rappresentare un modello di civiltà e progresso, non può permettersi questa immagine !

E se fossimo qui per imparare ad amare la vita ?

CON CONVINZIONE, DETERMINAZIONE, TENACIA... VERSO IL NULLA...

 

L’Occidente è una nave cha sta colando a picco, la cui falla è ignorata da tutti. Ma tutti si danno molto da fare per rendere il viaggio più confortevole.
                                             Emanuele Severino

 

Io sto con Greta Thunberg

 

Mi piace la sorpresa e lo piazzamento che questa ragazzina riesce a creare nei “grandi”:  se fosse più “grande” anche lei, verrebbe azzittita o resa inoffensiva con molta facilità, ma la sua età le consente di uscire fuori dalle logiche di “giusto” comportamento e dalle regole della "buona educazione"… come lo stare al proprio posto e composti (in fila per tre...), facendosi “piccoli” di fronte ai “grandi”...“grandi” che però sembrano non sapere come comportarsi nei suoi confronti...

 

Zittire una ragazzina così decisa e portatrice di “verità”, forse mette la propria coscienza a disagio !?

Severn Cullis-Suzuki, La bambina che zittì il Mondo per 6 minuti (Nazioni Unite 1992)... e tutto è restato uguale...

 

MEDIOEVO TRA NOI

 

NASRIN SOTOUDEH, avvocatessa e attivista per i diritti umani iraniana, è stata condannata a 38 anni di carcere e 148 frustate da un Tribunale di Teheran. Le accuse nei suoi confronti vanno dalla "collusione contro la sicurezza nazionale" alla "propaganda contro lo Stato", dall'"istigazione alla corruzione e alla prostituzione" alle "apparizioni in pubblico senza hijab".

Secondo Amnesty International, la sentenza è "un'ingiustizia vergognosa".    (12.3.2019)

 

 

 

" PUBBLICITA’ " PER IL PROGRESSO

Fuori i bambini dalla pubblicità !

[ anche quella radiofonica ]